aracneI Musei e gli Ecomusei del Casentino hanno instaurato da molti anni un forte legame di collaborazione che ha favorito una costante crescita in termini di presenze e di qualità delle offerte culturali.

A sancire questo legame quest’estate un filo d’arte legherà i musei e gli ecomusei con l’allestimento della mostra diffusa “ARACNE: un filo d’arte attraverso i Musei e gli Ecomusei del Casentino”.

La mostra è costituita da una serie di installazioni ispirate alle più note opere di arte moderna e contemporanea, realizzate con la forma di street art chiamata “urbanknitting”.

Attraverso le tecniche del tricot e del crochet sono stati riprodotti capisaldi della storia dell’arte come “La stanza di Arles” di Vincent Van Gogh e “Guernica” di Picasso, oggetti dell’immaginario collettivo del secolo scorso come il celeberrimo Cubo di Rubik e la ruota della bicicletta di Duchamp.

In altri casi le opere, alcune delle quali realizzate ad hoc, andranno ad interloquire con le collezioni e le architetture di alcune sedi ecomuseali, suggerendo chiavi di lettura inaspettate ed ironiche.

Queste e molte altre opere saranno allestite nei Musei, negli Ecomusei e all’interno del Castello di Poppi dal 16 giugno al 31 ottobre, a creare un colorato ed immaginifico percorso tra le principali strutture museali del Casentino.

I Musei e gli Ecomusei coinvolti sono il Museo dell'Arte della Lana di Stia, il Museo Archeologico del Casentino di Bibbiena, il Museo del Bosco e della Montagna di Stia, Mulin di Bucchio, il Castello di Porciano, l’Ecomuseo della Castagna di Raggiolo, la Raccolta rurale Casa Rossi di Soci, il Centro di Doc. della Cultura Rurale di Castel Focognano ed il Castello di Poppi.

Vacanze nel borgo di Porciano

case vacanze borgo di porciano
Vacanza fuori dal tempo ospiti delle case disposte sul tracciato dell'antica cinta muraria del castello.

prenotazione

Presentazione

presentazione castello di porciano