Matrimonio di Flaminia e George nel 1946Flaminia Goretti de Flamini e George Anderson Specht si incontrarono a Firenze alla fine della Seconda Guerra Mondiale. Si sposarono il 3 luglio 1946 e, dopo l’iniziale decisione di vivere in America, cambiarono idea e restarono in Italia. Nel 1950 nacque la loro unica figlia Martha, attuale proprietaria del Castello di Porciano.

Dal 1963 George e Flaminia si dedicarono insieme al recupero del Castello, i cui ruderi costituivano parte dell'eredità paterna di Flaminia. Innamoratisi perdutamente di questo grande progetto, sacrificarono a quest’impresa buona parte del loro patrimonio, nonostante il parziale contributo della Soprintendenza alle Belle Arti, e riuscirono a ricostruire l’interno della splendida casa-torre ed a consolidarne l’esterno.
I lavori di restauro permisero di trovare la grande cisterna, l’arengo, la base del muro castellano e due cisterne minori, oltre a numerosi reperti databili dal XIV al XVIII secolo attualmente esposti in una sala del museo.

Lapide

Purtroppo George non riuscì a vedere la fine del restauro e non poté mai vivere nel castello. Morì improvvisamente nel 1973, prima della fine dei lavori.
Flaminia andò avanti con ostinazione tra mille difficoltà anche economiche e nel 1978 il Castello ed il suo piccolo museo furono inaugurati.

Flaminia scelse di vivere la sua vecchiaia a Porciano, nel suo amato Casentino. Si interessò sempre a promuovere ed ospitare, insieme con la figlia Martha, eventi culturali che portassero nuova vita al Castello e turismo in Casentino. Si è spenta a 99 anni, ed ora riposa insieme al marito all’ombra della Torre nella cappella del piccolo cimitero di Porciano.

Oggi Martha porta avanti con la stessa passione dei suoi genitori la manutenzione e la valorizzazione di questo antico castello riportato alla vita.

Per saperne di più sulla loro affascinante storia personale e sul restauro del Castello, clicca qui.

Vacanze nel borgo di Porciano

case vacanze borgo di porciano
Vacanza fuori dal tempo ospiti delle case disposte sul tracciato dell'antica cinta muraria del castello.

prenotazione

Presentazione

presentazione castello di porciano